Come pianificare la campagna d’immagine pubblica del Rotary

Rotariani Pronti ad agire.

La campagna Pronti ad agire (People of Action) consiste nel mostrare e dire al pubblico chi è veramente il Rotary – un gruppo di persone che si riuniscono per il bene comune e che si rimboccano le maniche realizzando progetti significativi a beneficio della loro comunità.

Conosco un po’ su come diffondere il messaggio, avendo lavorato nel giornalismo televisivo. Così, naturalmente, mi sono emozionato quando, come presidente di commissione dell’immagine pubblica per il mio distretto, ho avuto la possibilità di coordinare un progetto mediatico della campagna Pronti ad agire che copre quattro distretti Rotary nella mia regione natale del Kansas e del Missouri nord-occidentale, USA.

I governatori distrettuali volevano una maggiore esposizione del Rotary – per dire al pubblico cosa fanno i club e perché riflettere sull’idea di unirsi a noi. E io avevo il compito di dare vita all’iniziativa.

Come ogni progetto rotariano utile, anche questo presentava le sue sfide. La nostra regione si estende in vaste aree rurali, ma include anche la zona urbana di Kansas City, che non aveva parlato molto del Rotary nei media. E volevamo raggiungere il nostro pubblico nelle ore di punta, adattando la nostra campagna con l’atmosfera locale.

161 club che lavorano insieme

I Rotariani parlano tutti la stessa lingua quando si tratta di fare networking. Non ho dovuto dedicare troppo tempo a convincere i club dell’importanza di ciò che stavamo cercando di fare. Dopo alcune telefonate, ben presto avevamo a bordo 17 club che si erano impegnati a spendere 28.000 dollari per acquistare cartelloni pubblicitari, fare social media a pagamento e pubblicare annunci radiofonici e televisivi durante le ore mattutine e serali dei pendolari.

Abbiamo scaricato materiali e annunci di Pronti ad agire dal Brand Center del Rotary e li abbiamo modificati per includere le nostre informazioni personalizzate. E poi ho lavorato con i media e abbiamo lanciato la nostra campagna.

In due mesi, i 161 club hanno raccontato una storia collettiva, vista da 4,7 milioni di persone su cartelloni pubblicitari, Instagram, TV, radio e JumboTrons. Abbiamo creato consapevolezza e abbiamo ricevuto richieste di informazioni dal pubblico. Anche i club mi hanno chiamato, dicendo che questo era il miglior progetto rotariano in tanti anni.

Lezioni apprese

Abbiamo imparato alcune lezioni lungo la via. Per trasmettere il nostro messaggio su come il Rotary collega e trasforma le comunità al pubblico, dobbiamo prima di tutto connettere e comunicare tra di noi come Rotariani. Un Rotary club potrebbe mettere un cartellone pubblicitario di Pronti ad agire in una comunità, ma un altro club limitrofo potrebbe ricevere domande al riguardo. Tutti i club di una regione e i suoi governatori devono parlare tra loro, per essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda. E quando si fa una campagna pubblica, ogni Rotariano deve essere pronto a rispondere alle reazioni del pubblico e alle domande sul Rotary.

Non è difficile farsi coinvolgere nella campagna. Infatti, gran parte del lavoro è già stato fatto per noi e si trova nel Brand Center per essere usato dai club. E non è necessario essere professionisti di media o di marketing per iniziare.

Tutto quello che dobbiamo fare è organizzarci – proprio come quando ci uniamo per fare progetti di service nella comunità – e raccontare al mondo ciò che già sappiamo di noi stessi. Che siamo individui pronti ad agire.

Per me, è importante quanto qualsiasi altro progetto del Rotary, ed è una storia che vale la pena raccontare.

a cura di Pat O’Donnell, Rotary Club of Olathe, Kansas, USA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...